Archivi tag: Alessandro bartolomeoli

“Nell’ombra della notte” Il CoronaVirus nel 2010

LA PROFEZIA DEL CORONA VIRUS RISALE AL 2010

Risale all’anno 2010 la prima uscita del romanzo “Nell’ombra della notte” e rappresenta la profezia dell’attuale disastro mondiale causato dal virus covid 19 “corona virus”.

Nel romanzo scritto da Alessandro Bartolomeoli si denunciano apparati militari e industrie farmaceutiche capaci di creare armi varali. Il nazzismo non è morto con Hitler è tenuto vivo da strutture segrete al fine di eliminare i più deboli gli indesiderati (termine nazzista). Il progetto del covid 19 infatti colpisce anziani e malati. oltre il libro “nell’ombra della notte” parla di scienziati del genoma umano morti dopo l’attentato alle torri gemelle del 2001 in seguito a incidenti sospetti riconducibili collegati in qualche modo a potenti società finanziarie di copertura finalizzate alla creazione di armi di distruzione di massa che non facessero rumore realizzate e diffuse in sordina. il crollo delle borse di tutto il mondo come sta avvenendo ora era la scusa per rastrellare quanto più denaro possibile il tutto finalizzato alla realizzazione di un nuovo ordine costituito, potenti senza scrupoli… un mondo oscuro… un nuovo ordine… un nuovo ranch millenario.

Alessandro Bartolomeoli è un romanziere e saggista nato il 10 giugno 1974 a Porto San Giorgio provincia di Fermo. Ha collaborato con l’artista Alain Feral (nipote di Jean Cocteau), con Gianni Golfera massimo esperto al mondo sulla funzionalità e sviluppo della memoria e con Andrea Vitali, storico del simbolismo e presidente dell’Associazione Le Tarot, organismo accademico di studi storico-simbolici. L’ultimo romanzo che segue allo straordinario successo di “Cui Prodest” (Aiep Edizioni, 2009) è “Nell’ombra della notte” di cui un tratto:

“Preferiva il buio della notte e la luce soffusa dei lampioni. Chiuse gli occhi ma non dormì. La mente lo riportò alla solita immagine. ‘Ma che cosa significa…’ pensò. ‘E’ possibile che nessuno sappia dirmi niente?’”.

Viviamo in un mondo in cui l’illegalità è la regola, e i poteri forti sono troppo radicati e potenti per essere smantellati da un’operazione di polizia che riporti la situazione alla legalità.

L’ambientazione contemporanea e attuale di “Nell’ombra della notte” (Bastogi Editrice, 2010), fa da sfondo all’ultima fatica letteraria di Alessandro Bartolomeoli. Le lobby dell’industria farmaceutica, le armi batteriologiche, la crisi economica internazionale, una storia d’amore e l’umanità dei protagonisti segnano un testo di denuncia contro “i mostri della scienza”, gli scienziati di eugenetica e del mondo che circonda tale scienza, spesso fatto di complotti e classi di potere.

I protagonisti del romanzo sono Paul Osborne, braccio destro del presidente degli Stati Uniti e probabile candidato alla Casa Bianca, sua moglie Mary, presidente di una delle più importanti industrie farmaceutiche, la “Hildemberg Pharm Company”, il tenente Wilson, della polizia di New York. “Non sono eroi ma personaggi molto umani – aggiunge Bartolomeoli –. Il libro è uno specchio della società contemporanea e delle cupole di potere che la caratterizzano”.

. Alessandro Bartolomeoli. Nell’ombra della notte.