Archivi tag: album

Torna la cantautrice Franca Barone con “Underwater”

Underwater è il secondo singolo della raffinata cantante e compositrice Franca Barone, in seguito alla pubblicazione del primo singolo Be Kind. Prodotto dall’etichetta discografica Irma Records, Underwater anticipa l’uscita dell’album intitolato Be Kind che sarà disponibile in copia fisica e in digitale da venerdì 20 novembre 2020. Brillantemente accompagnata da una sezione ritmica formata da Edoardo Maggioni (tastiere), Cesare Pizzetti (contrabbasso) e Vincenzo Barbarito (batteria), Underwater è un brano denso di groove, in pieno solco R&B, in cui la cantante spicca per la sua vocalità intrisa di fascinose colorazioni blue-eyed soul e inebrianti inflessioni bluesy. Un pezzo, questo, che provoca un’iniziale sensazione di smarrimento poi trasformata in determinazione e razionalità, dal quale emerge una tangibile autenticità comunicativa e un palpabile trasporto emotivo.

Biografia

Franca Barone, all’anagrafe Francesca Barone, nasce a Milano nel 1985. Si avvicina al pianoforte a soli quattro anni proseguendo con lo studio del repertorio classico, fino all’innamoramento per il jazz avvenuto intorno ai tredici anni. Da quel momento approfondisce il genere studiando con diversi insegnanti, prima attraverso lo strumento (pianoforte) e poi con la voce. Fino all’università frequenta alcuni seminari (tra cui Sondrio Jazz con Rachel Gould e Alatri Jazz con Rosario Giuliani), partecipa come cantante a concerti in varie formazioni (principalmente jazz e swing) e si presta come vocalist in produzioni musicali di vario genere. Nel 2016 esce Miss Apleton, suo album d’esordio pubblicato da Irma Records, che contiene sette brani spiccatamente jazz composti e interpretati dalla cantautrice. In questa occasione ha la possibilità di suonare in alcuni fra i jazz club più importanti del Nord Italia come il Milestone di Piacenza. Be Kind, brano che dà il nome al nuovo disco, è già disponibile online. Underwater, brano d’apertura del nuovo progetto discografico, sarà disponibile in digitale dal 27 ottobre e in radio dal 30 ottobre.

Facebook: https://www.facebook.com/francabaronemusic
Instagram: https://www.instagram.com/franca_barone/?hl=it
Spotify: https://spoti.fi/3jZVUFX
YouTube: https://bit.ly/31fF26H

Irma Records sito ufficiale: https://www.irmagroup.com/

MILEY CYRUS torna con l’attesissimo album “Plastic Hearts”

Dopo il successo del singolo “Midnight Sky”, la popstar internazionale MILEY CYRUS torna con un nuovo album “PLASTIC HEARTS”, in uscita venerdì 27 novembre (RCA Records) e già disponibile in pre-order (smi.lnk.to/PlasticHearts).
Preordinando il disco saranno immediatamente disponibili in digitale il singolo “Midnight Sky” e le cover di “Heart of Glass” (Blondie) e “Zombie” (Cranberries), acclamate dalla critica, che Miley ha eseguito dal vivo e che mostrano una nuova sfumatura della voce dell’artista, perfetta anche per il genere Rock & Roll.
Le intense interpretazioni di questi grandi successi sono un assaggio di ciò che ritroveremo nel suo settimo album in studio, che include 12 inediti. Un progetto che da inizio a una nuova sorprendente era discografica per l’artista.
La copertina di “PLASTIC HEARTS”, che rappresenta ed incarna perfettamente il mood e il sound di Miley, è firmata dall’iconico fotografo della musica Rock & Roll, Mick Rock. Così l’artista si aggiunge alla lista delle leggende che Mick ha fotografato nel corso degli anni, tra cui David Bowie, Lou Reed, Iggy Pop, Joan Jett e Debbie Har
Miley ha annunciato il nuovo album e raccontato l’ispirazione che ha portato alla sua realizzazione in una lettera condivisa sui suoi social:

http://www.instagram.com/p/CGq_3QEJLA0/?utm_source=ig_web_copy_link

If you’re reading this… know that I fucking love and appreciate you on the deepest level. I began this album over 2 years ago. Thought I had it all figured out. Not just the record with its songs and sounds but my whole fucking life. But no one checks an ego like life itself. Just when I thought the body of work was finished… it was ALL erased. Including most of the musics relevance.


Because EVERYTHING had changed.
Nature did what I now see as a favor and destroyed what I couldn’t let go of for myself.


I lost my house in a fire but found myself in its ashes.
Luckily my collaborators still had most of the music that was burned up in journals and computers filled with songs for the EP series I was working on at the time. But it never felt right to release my “story” (each record being a continual autobiography) with a huge chapter missing.


If it were a chapter in my book I guess I would call it “The Beginning” which usually when something is over we call it “The End”. But it was far from that.
In triumph and gratitude I present to you my 7th studio record, Plastic Hearts. To be released Nov. 27th 2020
.

“The Lion King: The Gift”…Torna BEYONCÉ

Beyoncè torna con “The Lion King: The Gift (Deluxe Edition)”

colonna sonora del nuovo visual album “Black Is King”

“The Lion King: The Gift (Deluxe Edition)”, colonna sonora del visual album “Black Is King”, è composto dai 14 brani dell’album “The Lion King: The Gift”, pubblicato lo scorso anno, e due bonus tracks: “BLACK PARADE” (pubblicato a giugno) e il remix del brano “FIND YOUR WAY BACK”.

“Black is King”esce ad un anno dal debutto cinematografico del fenomeno globale Disney, “Il Re Leone”, e contiene i videoclip dei brani “Brown Skin Girl”, “Mood 4 Eva” e “My Power”. La produzione del visual album, durata un anno, si avvale di un variegato team creativo che vede i registi Emmanuel Adjei (“Shahmaran”), Blitz Bazawule (“The Burial of Kojo”), Pierre Debusschere (che ha diretto i video di Beyoncé “Mine” e “Ghost”), Jenn Nkiru (“BLACK TO TECHNO”), Ibra Ake (direttore creativo e produttore del video “This is America” di Childish Gambino), Dikayl Rimmasch (“CACHAO, UNO MAS”), Jake Nava (che ha diretto i video “Crazy in Love”, “Single Ladies”, “Partition” di Beyoncé) e Kwasi Fordjour, l’aiuto regista e da tempo collaboratore dell’artista.

Nel visual album compaiono diversi personaggi del mondo dello spettacolo tra cui le modelle Aweng Ade-Chuol e Adut Akech, la top model Naomi Campbell, la madre di Beyoncé Tina Knowles-Lawson, l’autrice e attrice vincitrice di un Premio Oscar Lupita Nyong’o e i cantanti Kelly Rowland, Pharrell Williams e JAY-Z. Insieme a loro ci sono anche molti artisti che hanno collaborato all’album “The Lion King: The Gift”. Girato in diverse location, la fotografia del visual album cattura la bellezza delle persone e dei paesaggi attraverso i continenti, da New York a Los Angeles, al Sud Africa, all’Africa Occidentale, fino a Londra e al Belgio. Lo straordinario cast di attori e ballerini è originario di tutti questi luoghi e ha influenzato il ricco quadro del visual album e la vibrante coreografia.

Questa la tracklist dell’album: “BIGGER”, “FIND YOUR WAY BACK”, “DON’T JEALOUS ME”, “JA ARA E”, “NILE”, “MOOD 4 EVA”, “WATER”, “BROWN SKIN GIRL”, “KEYS TO THE KINGDOM”, “ALREADY”, “OTHERSIDE”, “MY POWER”, “SCAR”, “SPIRIT” (From Disney’s “The Lion King”) e le bonus tracks “BLACK PARADE” e “FIND YOUR WAY BACK (Remix)”.

“Briciole sul mare”, l’album

La purezza della musica, la bellezza del suono della fisarmonica, la finezza della tromba, l’immancabile chitarra, la bellezza e l’allegria della musica partenopea, il ricordo dei balli serali in riva al mare. Il caldo sud torna al cinema nel film “Briciole sul mare” di Walter Nestola, attraverso le musiche e le canzoni di Loriana Lana inserite nell’omonimo album “Briciole sul mare”.

 

Se il film riporta in vita le emozioni pure di un tempo, la sua musica si tiene per mano, passato, presente, con le musiche classiche o la nuova dance dello stesso Nestola con la sua “Latido Bandido” o le immancabili canzoni d’amore e di ricordi malinconici. “Briciole sul mare” porta un frammento di musica che si stacca dalla solita musica attuale, ma riprende un suo spazio, quello puro, quello che non passa nel tempo, anzi….ci fa sorridere o lacrimare nel farci rivivere emozioni spesso dimenticate.

 

Brava Loriana Lana nel concentrare il tutto in questo album dal profumo dolce amaro, dall’immagine di due persone che si guardano e tornano a sorridere.

Un album particolare che la stessa paroliera Loriana Lana sottolinea con un ringraziamento speciale a Nino Chirco dello Studio Chirco Edizioni Musicali:” Ringrazio Nino Chirco perchè per il cinema avevo già scritto canzoni, ma lui mi ha dato l’opportunità di scrivere la mia prima colonna sonora.”

Loriana Lana - Foto by Gabriella Deodato
Loriana Lana – Foto by Gabriella Deodato