“Torna a casa” dei Maneskin…Recensione

Un colpo al cuore immediato già dalle prime parole.” Torna a casa” dei Maneskin si presenta subito come un lavoro di valore professionale importante.

Un brano fatto dalla nuova generazione di cantanti, ma che colpisce e lascia il segno anche all’adulto e questo è un elemento da non trascurare, anzi è il segno che la grande musica di successo è viva in questo gruppo e sarà la musica di oggi e di domani.

Torna finalmente un gruppo puro, lontano dalle idee di mercato delle case discografiche o dei manager sporchi e legati solo ai soldi e non alla qualità, ma un gruppo geneticamente capace di fare musica.

“Torna a casa” colpisce duro. I Maneskin con questo brano fanno urlare le emozioni dell’ascoltatore giovane o maturo che sia, con vibrazioni del cuore altrettanto forte.

Il pubblico ricorda in fretta il brano e lo assorbe come qualcosa di personale, una storia propria e questo non è poco. Un richiamo all’amore, un urlo vero e proprio o tenuto al proprio interno. Marlena è il nostro amore, la nostra mancanza, le nostre lacrime; tutto ciò che ci manca ed il testo di questa canzone lo sottolinea con forza ed il colore della musica.

Un brano di qualità, di valore, potente, bello….una soddisfazione meravigliosa nell’ascoltarlo.

Bravi, bravi davvero.

“La parte migliore” di Peligro – Recensione

Arriva “La parte migliore” del rapper Peligro; finalmente il risalto ad un rap italiano fluido e con contenuti di valore. Il singolo del rapper sottolinea l’evoluzione del cantante come uomo di fronte alla vita, raccontata con parole con un senso compiuto molto lontano dai rapper odierni lanciati sul mercato solo per fare…mercato.

Peligro con “La parte migliore” porta l’ascoltatore ai rap dei tempi migliori, quelli in cui tutti accendevano la radio e come iniziava la canzone si mettevano a cantare e ballare all’istante, imitando i gesti dei rap, tutto questo senza doversi sforzare di capire il senso del testo. Peligro prende per mano l’ascoltatore e lo porta semplicemente a ballare e cantare la sua lotta col vivere, con parole chiare, semplici e…forti.

Una canzone giovane, bella, di sostanza, che porta un sospiro di sollievo in questa estate calda.

Foto: Fabio Oriani