Archivi tag: arte

I disegni di Ramy

I disegni di Ramy, come il titolo di un bel film, ma qui parliamo di arte, l’arte dell’artista e redattrice Ramona Allegri.

Conosciuta sul web per il suo blog “Il mondo di Ramy”, l’artista Ramona Allegri non nasconde  il suo lato artistico figurativo, esprimendo la sua arte anche attraverso disegni perfetti, al limite del cartone animato, tanto e’ forte l’emozione che procurano all’istante.

Figure mitologiche, guerriere o seducenti.  L’artista non manca di inserire ogni particolare che rende l’immagine perfettamente viva. L’arciera, con le sue dita tese e pronte a sferrare l’attacco ed il suo sguardo intento a prendere la mira.

Un bianco e nero che non toglie i particolari come la piccola brezza nei capelli, che porta ancor piu’ bellezza alla protagonista del disegno.

Ramona passa poi a giocare con la sensualita’ delle donne procaci dei cartoni manga. Figure disegnate col giusto atteggiamento provocante, seguendo gli schemi perfetti di chi le ha create, inserendo poi pochi colori che accendono l’immagine al punto giusto.

Ramona Allegri

Ramona Allegri si rivela cosi al pubblico sotto un’altro aspetto, da scrittrice, redattrice a disegnatrice perfetta, portando in un caso o nell’atro sempre l’energia e la carica interiore che contraddistingue sempre e solo gli artisti puri.

Francesca del Frate

Nelle opere di Francesca del Frate ogni dettaglio e’ un’opera a se’. Ogni piccolo inserimento esalta la figura principale dandole lo splendore di cui ha bisogno o la forza necessaria per entrare in contatto con il pubblico.

Colori mai fortissimi, ma inseriti come una piccola carezza di classe. I volti dipinti da Francesca emanano l’emozione giusta per cui sono stati creati, la dolcezza elegante e timida di una Geisha o la durezza di un corpo che si contorce nelle sue emozioni piu’ forti.

L’importante e’ far esplodere in maniera fine o piu’ marcata la sensazione di vivere l’opera da parte dello spettatore, perche’ il fine ultimo di un lavoro fatto con maestria e’ proprio quello di far portare lo spettatore stesso a dire:”Lo voglio, lo sento mio, perche’ fa parte di me”.

Aurora Manfredi

La normalità viene scombussolata dal tremore dell’ignoto o dall’avvicinarsi di una profezia, che ribalterà gli equilibri esistenti. La schematicità dei segni trema sotto l’effetto del’imprevisto, come una catastrofe naturale scuote la tranquillità terrena.

Aurora Manfredi dipinge sensazioni personali attuali, difficili da esprimere a parole, perché sensazioni di pensiero puro, istintivo . L’opera esprime una vibrazione di preoccupazione. Colori opachi, scuri, agitati, che portano tremore al pubblico, che percepisce all’istante questo disagio.

Uno spiraglio di salvezza, di ritorno alla normalità, dato dalla purezza dell’acqua versata, è la parte dell’opera, che porta sollievo.

Opere di Aurora Manfredi

Aurora Manfredi è una delle poche artiste che ho avuto piacere di seguire e vedere il forte cambiamento artistico.
Dalle opere colorate, coperte da nebbie positive, ai colori più netti, ma con soggetti molto più spigolosi, come le sue figure geometriche, che riportano al mistero, alla scoperta dell’ignoto.
L’artista ha seguito una strada predefinita, per poi avere il coraggio di seguire il proprio inconscio, le proprie sensazioni prime.

Cosi Aurora Manfredi descrive il suo cambiamento nel tempo:”Prudenza, Giustizia, Fortezza, Temperanza: fulcro dell’umano vivere. Tali virtù si configurano nelle quattro influenze del sole ( Oriente, Occidente, Mezzogiorno, Settentrione), che passando per lo zodiaco dona e illumina la vita sulla terra; e nonostante che l’uomo possegga scienze e saperi, senza virtù non avrebbe quella luce morale che lo illumina nel proprio divenire.

La variazione della vita: dal terrore degli accadimenti al sogno stesso della vita. Paura; illusione; smarrimento e poi tranquillità assoluta. L’opera dell’artista riesce in pochi centimetri a percorrere un’intera vita o, se si parla dei sogni stessi dell’artista, si percorre in un istante il passaggio tra sogno ed incubo. Al centro l’essenza della vita, che può essere il “Dio” o la serenità e la bontà che ognuno sa esistere in una vita futura, oltre la vita stessa. Il valore delle opere si ha proprio nell’esprimere in pochi secondi emozioni diverse e concrete.

Opere diverse, di periodi definiti, ma che non mancano mai di evidenziare l’eleganza dell’artista stessa, nel comporle.
Aurora è cresciuta. Le sue opere sono la nascita di nuove creature, nuovi figli, che raccontano di lei. Opere femminili, che stringono la mano alla forza della parte maschile. Un unico lavoro completo.
Partita da lavori calmi, introspettivi, ora Aurora ha dato via libera alla ricerca, alla strada sensoriale del suo essere.


Le opere di Giancarlo Martelli

Le opere dei primi periodi di Giancarlo Martelli sono un enorme conglomerarsi di colori, di elementi, che costruiscono un’immagine viva, che respira in pieno.

Non immagini di natura pura, ma la natura stessa si muove nel suo dipinto.
I giardini verdi ,coperti dalle migliaia di foglie ,che resistono nell’attesa della primavera, che non soffocano l’erba sottostante, ma è un vivere unico.

Lo spettatore percepisce il respiro della natura ed il semplice venticello che l’accarezza senza disturbare, anzi, quasi fosse una carezza finalmente arrivata.

Pieni,gli alberi;fusti robusti,sani.Tutto è sano in queste opere.Nulla soffre. Anche nei dipinti invernali la natura fa il suo percorso senza sofferenza. Un letargo naturale ,che non porta malinconia,ma sempre un sorriso e calore interno.

Cambio di percoso, più introspetivo, si nota immediatamente in opere come “Viaggio inquietante”, in cui i colori spenti, cupi, la natura spezzata, monca, dichiarano espressione non di preoccupazione, ma vera ansia anticipatoria o certezza del dramma che verrà.

L’inquietudine resta nelle opere dell'”Uomo di carta” .L’ artista parla chiaramente con le sue opere. Si espone di più. Esce il suo pensiero ,il suo carattere, forse paure. Un piccolo sentore di panico.
L’Uomo in gabbia;l’uomo che,involontariamente,resta sfigurato. Figure che lasciano il segno,lasciando pensare al loro messaggio a cui lo spettatore non può esimersi dall’assorbire.

Ecco opere che inchiodano lo spettatore in modo assoluto. L’Uomo di carta è quasi un uomo dal passato naturale,che soffre,soffoca,si innervosisce,nel vedere la nuova realtà tecnologica,il pensiero moderno,la mancanza di controllo o valore del presente,che in fondo…..lo fanno morire.

Bravo Martelli nell’esprimersi con tecniche al di fuori della normalità.

Torna ET grazie a Cosimo Allera

ET, la creatura di Carlo Rambaldi, torna a noi tramite una scultura dell’Artista Cosimo Allera, inaugurata 19/10/2012 accanto al Municipio del comune di Zagarise, in ricordo del Maestro Rambaldi, mito internazionale.

L’emozione più grande, per un genitore, è vedere lo sguardo del proprio figlio sorridegli e ringraziarlo per la Vita che gli si è data e l’emozione di questi giorni è vedere gli sguardi della famiglia Rambaldi abbracciare quello del “nostro” ET, piccolo tesoro internazionale, e vedere in questo….l’abbraccio allo sguardo di Carlo Rambaldi.

La semplicità dell’Amore riunisce in modo forte un’unica famiglia ed il ricordo stesso di tutto un popolo.Impressionante la sottile linea tra realtà e fantasia, che l’opera di Allera riesce a trasmettere.

ET non risulta scultura, ma essere vivente, con la forza interna di portare subito un’emozione forte al pubblico.

Se la scomparsa
di Carlo Rambaldi, avvenuta il 10 Agosto 2012, doveva portare il suo ricordo più forte, gli sguardi abbracciati della moglie di Rambaldi, Bruna, della figlia Daniela, e del loro “piccolo figlio” ET, è stato il regalo più grande che abbiamo potuto vedere.

E tutti assieme, alziamo gli occhi al cielo…….indicando l’infinito.

Moda e Make-up:i consigli della stilista Sonia Salvetti

Ottobre 2014 – di Claudio Raccagni

 

Ecco i suggerimenti per una giovane generazione sempre alla moda

Passata la stagione estiva, poco generosa, sotto l’aspetto metereologico, ma che ci ha dato comunque modo di svestirci per un pò, chiediamo ora consiglio a Sonia Salvetti, anno 1987, stilista ed estetista presso la Secret Estetica di San Giovanni Bianco, su come vestirci nei mesi freddi che sopraggiungono.
Come ogni anno la moda segue le sue stagioni e di norma sono le giovani ragazze a cercare e creare la moda commerciale, cercando fra i negozi il vestito serale più adatto per un posto al chiuso o una passeggiata all’aperto, ma seguendo sempre uno scopo: l’eleganza ed un pizzico di sensualità.Ecco che gli stilisti e gli estetisti sono la parte essenziale del crearsi un proprio modo di vestirsi, con un abito abbinato a diversi gioielli, oggetti, o semplicecemente dare luce alle proprie unghie, alla propria pelle. Insomma:…l’eleganza non ha fine.

Sonia, tu sei una giovane stilista e estetista, quindi una figura perfetta per consigliare le giovani ragazze nel come affrontare i mesi freddi che ci aspettano. Ci racconti come ti sei avvicinata a questo lavoro?

Alle giovani ragazze per affrontare i mesi  freddi  consiglierei un look schick ,semplice  e colorato, il nero  è elegantissimo e si adatta a molte occasioni, ma per le teeneger quel colore  lo trovo out. Il mio lavoro è l’estetista, lavoro da due anni nel mio centro estetico, tutto è iniziato circa 7 anni fa, quando dopo aver perso il lavoro, ho deciso di riprendere in mano i libri, ho studiato per  tre anni, conseguito l’attestato, lavorato, fatto stage e poi con l’aiuto dei miei genitori ho iniziato la mia attività.

salvett2

Creare vestiti invece è sempre stato il mio hobby, sin da piccola vedevo mia mamma cucire, adoro creare, inventare nuovi capi da un semplice pezzo di stoffa, mi affascina , con una minima spesa  riesco ad essere sempre alla moda, così il 19 giugno mi è stato regalato, un blog con wordpress, con il mio dominio www.soniasalvetti.it per mostrare le mie idee di moda, le mie unghie e make-up

Uomini e donne sono sempre più spesso ospiti dei centri di bellezza. Come sono cambiate nel tempo le loro richieste? Oggi cosa viene richiesto di più?

Le richieste dei clienti sono cambiate moltissimo, prima il pubblico maschile frequentava poco i centri di bellezza, se non per la presenza di lampade solari, negli ultimi anni anche ai maschietti piace prendersi  cura di loro stessi, prediligono soprattutto massaggi, gli sportivi e non solo, richiedono molto le depilazioni, le prime volte hanno timore, quasi vergogna a fissare l’appuntamento, ma il tabù sta svanendo e prendersi cura del proprio corpo è diventata una priorità! Il pubblico femminile, sebbene prima privilegiava la depilazione ,adesso preferisce  rilassarsi, concedersi tempo per staccare la spina, da lavoro, figli, famiglia con  trattamenti  viso, corpo, massaggi anticellulite e manicure con applicazione di smalto semipermanente.

Sia gli uomini che le donne sono molto attenti ed informati, leggono riviste, navigano in internet, insomma il cliente del 2014 è molto esigente!!

Cambiano le stagioni e……cambiano anche i colori della moda?

Con le stagioni cambiano moltissimo anche i colori, se in estate si prediligono toni accesi, nella stagione invernale ritornano di moda tinte scure, i colori neutri, fantasie colorate su basi nere e motivi geometrici.
Quest’anno di tendenza il blu, è stato il colore più amato nella stagione estiva 2014 e ci accompagnerà  per tutto l’inverno 2015, il rosso, molto sexy  e il verde che ha dominato la primavera 2013. Per le unghie non passa mai di moda, il bordeaux ed il nero!

Abbiamo visto una galleria delle tue creazioni, molto semplici e anche sensuali. Seguono il corpo in maniera perfetta. Cosa consiglieresti di indossare ad una ragazza per una serata con gli amici, in questo periodo?

Per le ragazze propongo 3 look diversi. Per le più semplici, giovani che non portano tacchi, suggerirei un miniabito con taglio liscio, una calza coprente, uno stivale , un cappottino , pochette, un bracciale bon ton trucco leggero.

Per quelle che adorano i tacchi:  una gonna a ruota must 2015, abbinata con una camicetta aderente, un giacchino corto, decolletè tacco altissimo, pochette,  cappottino  nero, collana lunga con ciondolo a medaglia. Trucco Smokey Eyes.

Per chi non ama i primi 2 tubino bordeaux, tronchetto nero con tacco alto, mini-bag nera, e eco pelliccia di gran moda per il 2015, orologio gioiello trucco occhi con eyeliner.

La scollatura non ha tempo?

La scollatura non ha tempo se portata con grazia! Gli abiti con scollo generoso sul seno sono molto sexy per la sera, ma indossati nel modo giusto, senza entrare nel volgare, con un “ petto” troppo abbondante o senza reggiseno sarebbero eccessivi, ogni abito può essere” calzato” solo se adatto al corpo che lo mostra.
Anche vestiti con apertura sulla schiena possono risultare out se portati in modo sbagliato.

E’ vero che l’umore cambia spesso il modo di vestirsi, di truccarsi, di farsi vedere. Vivi questo nel tuo lavoro, con i tuoi clienti?

salvetti

L’umore cambia sia il modo di vestirsi che quello di truccarsi io vivo tutti i giorni questo con i miei clienti, per fatti accaduti in famiglia, problemi, figli o semplicemente questione di  meteoropatia, quando vedo questo cerco però di consigliare il meglio, e convincere la persona a optare per tonalità diverse da quelle scelte.

Qual’è il tipo di vestito che prediligi indossare o creare? Completo di accessori e scarpe adeguate.

Il vestito che prediligo in assoluto  creare ed indossare è il tubino, un vero must , quello che non dovrebbe mai mancare nell’armadio di una donna!!
Molto camaleontico con il cambio degli accessori si adatta ad ogni situazione, in varie tinte, vari tessuti , abbinato sicuramente ad una scarpa tacco alto, per la sera, con pochette, un semplice ,intramontabile bracciale Tiffany e trucco smokey -eyes;
mentre per il giorno consiglio borsa a mano, make up leggero e bracciali tipo Cruciani.