“Seconda Notte” di Leda Battisti

http://www.agoramagazine.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=15873:la-seconda-notte-di-leda-battisti&Itemid=628

Gia’ potente alle prime note del brano Leda Battisti torna con un singolo da brividi, esaltati dalla sua sempre potente e liscia voce da grandi stadi, una voce da ascoltare e lasciare libera nell’aria.

SECONDA NOTTE, la realta’ dei sentimenti d’amore, che comandano sulla razionalita’. “Questo amore e’ una partita”, questo racconta il brano di Leda e nulla e’ piu’ vero:…un insieme di emozioni, tensioni, passioni, la partita della vita che ognuno deve per forza affrontare: la passione per il suo uomo o donna che sia.

Il brano e’ portato avanti da suoni chiari mano nella mano con la voce di Leda e il tutto porta l’ascoltatore a ballare cosi che il tutto diventi uno spettacolo unico. Musica, canto, ballo.

Un’emozione risentire Leda Battisti in un pezzo come SECONDA NOTTE. Il pubblico si siede, fa partire il pezzo e comincia a muoversi senza freno per poi riascoltare il brano e riascoltarlo…..ancora…..ancora.

LUCA DI CARLO – Biography

LUCA DI CARLO Biography

BIOGRAPHICAL DATA
NAME Luca Di Carlo
DATE OF BIRTH May 29, 1976
PLACE OF BIRTH Tagliacozzo, L’aquila, Italy
NATIONALITY Italy
ZODIAC SIGN Twins ascending Scorpio

PHYSICAL DATA
HEIGHT 1.83 cm
ETHNICITY Caucasian
COLOR White
EYES Blue Green
HAIR Black

PROFESSIONAL DATA
PROFESSION criminal lawyer Italian jurist
ALIAS Devil’s advocate

Luca Di Carlo was born on May 29, 1976 in Tagliacozzo, L’Aquila, Italy. Is the zodiac sign Twins ascending Scorpio. The mother Giusy Attili father Giovanni Di Carlo. He graduated in law in Rome in the University “La Sapienza” and young becomes criminal lawyer lawyer. Practicing lawyer at a law firm in the suburbs. Luca Di Carlo with the fame of playboy rebel has a life of excesses, transgressions, racing in cars and women. In a quote Luca Di Carlo “the lawyer of the road ” says < < boxers best are those that come from the street as well as the lawyers >>.

Is present in the world in television programmes of various kinds and in daily, weekly and monthly newspapers, even to gossip in the guise of playboy. Luca Di Carlo is “the highest-paid Attorney”, as is apparent from the findings of overseas tax agencies did with actress Pamela Anderson. Luca Di Carlo is in excess even in home of Playboy Hugh Hefner the latter tied to the agency-stable branded Ilona Staller. Attached to pop star Michael Jackson, Snoop Dog, Rod Stewart and others, Luca Di Carlo, the lawyer King of cinema hard, is also known for winning the famous trial of public interest international media of former member of Parliament and former Italian Pornstar Ilona Staller in art-art against American sculptor Jeff Koons Cicciolina who joined by marriage disintegrated after two and a half years.

Ilona Staller, who moved to New York in the United States, engaged in a long legal battle, kidnapped his younger son Ludwig Koons by the United States and led him in Italy. For this apparition was on international criminal trial against him over by subtraction and the abduction of a child even a lawsuit for moral damages for suffering father, promoted by Jeff Koons, who asked 6 million. Ilona Staller asked as his Defender the legendary lawyer Luca Di Carlo became famous under the name of “Devil’s advocate”, against the army of lawyers of former husband American artist Jeff Koons, and had victory in the famous trial of international criminal law by Ilona Staller, making even acquit Ilona Staller against accusations of having prevented the former spouse to meet the son , and in the process won on millionaire damages procedural request brought by Jeff Koons in 2008, thus closing definitively, the historic international international child abduction court battle Ludwig Koons by the United States.

Luca Di Carlo poses for Ilona Staller that he made a series of artworks, in particular the work of art “the Angel and the devil” in which he depicted the victory of rights, which portrays Ilona Staller and Attorney Luca Di Carlo his Savior. The work was exhibited in Agora Chelsea New York, U.s.a. In 2009 the lawyer Luca Di Carlo is appointed Defender from Ilona Staller to sue with a claim of 30 million against Sky for using illegitimate character of Cicciolina in the television miniseries “Moana”. In 2013 Luca Di Carlo is appointed defender of the company by creating artworks, “Lady Mona Lisa” against the pop star Stefani Joanne Angelina Germanotta, aka Lady Gaga, for 33 million euros in compensation, legal fees and other expenses related in 44 considered United States.

The fee for Luca Di Carlo has been estimated at about 15 million. The pop star he would use for his latest music video the idea of the images and the work of art of painting “Venus” of factory exposed in Agora Chelsea New York, U.s.a. In 2014 the lawyer Luca Di Carlo is appointed defender of Ilona Staller, for a process to be undertaken in the United States, which announced to get 50 million euros of compensation because Everybody Hurts song of 1992 of the Lips song of 1979 would be copied by R. E. Ilona Staller. In 2014 Ilona Staller undergoes a colossal theft in Rome of his private collection for the artistic and historical material from the year 1974 onwards, concerning the character of Cicciolina Ilona Staller, also with the American artist Jeff Koons, Moana Pozzi and various other characters, and gives supplementary investigative assignment to lawyer Luca Di Carlo, the stolen material could have a value of about 20 million.

In 2015 the lawyer Luca Di Carlo is appointed defender of the procedure against the Italian Parliament Ilona Staller which referred to the Italian parliamentary compensation. Following an American judgment of the Supreme Court of New York U.s.a, American artist Jeff Koons, connected to in Italy was advanced freezing parliamentary compensation proceedings of former Congresswoman Ilona Staller. Then there was the sudden reversals, lawyer Luca Di Carlo has managed to do to extinguish the procedure caused by the ruling of the Supreme Court of New York U.s.a reason has warned the House of Commons, the Office of the President of the Chamber of Deputies, the Secretary General of the Chamber of Deputies and the Italian Parliament to return compensation to former Deputy Ilona Staller.

In 2016 the lawyer Luca Di Carlo is again appointed defender of Ilona Staller in negotiation a millionaire for the sale of the character “Cicciolina” owned by the same with the famous multinational company Walt Disney Company located in Burbank, California U.s.a. In the proposed sale Attorney Luca Di Carlo has provided for use in any form of the character in the overall sum of 50 million dollars. The same lawyer tells us that: “Cicciolina has appeared in the history of Donald lackeys (TL 1690-S) and appeared in Topolino n° 1690 of April 17, 1988, which tells of Donald Duck in the world of politics, in a cartoon depicting the Parliament of Duckburg and a young woman in skimpy outfits, referencing Cicciolina and his parliamentary experience”. It is for the lawyer Luca Di Carlo: “the only explicit reference to the world of pornography almost never appeared in a Walt Disney cartoon”. In 2016 Luca Di Carlo is appointed defender of Ilona Staller who demanded 100 million dollars for compensation to former husband Jeff Koons for exploitation of the character “Cicciolina” that the artist had used in the creation of his works of art on display even in museums around the world.

In 2017 Luca Di Carlo is appointed defender of Ilona Staller against Google Inc.. In the popular movie called “Cicciolina e il cavallo” who invaded the internet the protagonist isn’t Ilona Staller in art Cicciolina for that not true reference has commissioned to lawyer Luca Di Carlo, to distrust Google Inc. at its headquarters in Mountain View, California, U.s.a. Luca Di Carlo: < < Ilona Staller is the owner of the property right on the famous character "Cicciolina," in the search box of internet association of "Cicciolina" with "horse" has caused serious prejudice as a search suggestion entirely unfounded contrary to the true reason for which formal notice Google inc. ... to pay damages to assets and capital not in the sum of 70 million dollars in favor of Ilona Staller >>, across the plot for Luca Di Carlo is estimated to € 9 million for a process between Europe and the United States.

In the year 2012 to 2013 policies Luca Di Carlo’s lawyer and former member of the Italian Parliament Ilona Staller constitute a new “party of love” and officially founded the party and D.N.A. Nature love “Democracy” elections of 24/February 25, 2013 and for the first time in the history of the parties the party D.N.A. has two Presidents. The party D.N.A. is still active. The bylaws of the party 27.09.2012 is no D.N.A. 89253 Repertory and n. 25918 with Annex “B” Statute to Rep. n. 89253/25918 signed before the notary in Rome by Luca Di Carlo and Ilona Staller registered with the 1 ^ revenue office in Rome on 16.10.2012 to n. 29688/1T. D.N.A. party mark filed with the Ministry of the Interior for the election to the Chamber of Deputies and Senate elections of 24/February 25, 2013 has been recognized as regular by decision of the Ministry of Internal Affairs of the 14.01.2013. For the Interior Ministry’s access permit number 81, Luca Di Carlo and Anna (Ilona) Staller are both party chairmen and political group called D.N.A. DEMOCRACY NATURE LOVE and mark is submitted and approved for the Chamber of Deputies and the Senate.

The party has its registered office in Rome. Luca Di Carlo and Ilona Staller subscribe before the Office official of the Ministry of Internal Affairs the 11.01.2013. The party symbol is filed with the Ministry for cultural assets and activities on 16.10.2012 and at the Ministry of economic development. The movie comes out in 2016 “Cicciolina art of scandal” a life of pornographic, political and legal battles. In the film the story of Ilona Staller, before the meeting with Riccardo Schicchi “pornographic” manager enthusiasm pornographic, then with Jeff Koons “trendy” sculptor’s Muse, and then with Luca Di Carlo “Devil’s advocate” the Saviour.

The three dedicated permanently Ilona Staller in art in contemporary pop culture’s iconic role Cicciolina. In 2017 the media announce the participation of Luca Di Carlo playboy among survivors in Honduras in the TV show l’isola dei famosi 2017, the reality tv Channel 5 in Italy.

Luca Di Carlo, l’ avvocato del diavolo…Biografia

NOME Luca Di Carlo
DATA DI NASCITA 29 maggio 1976
LUOGO DI NASCITA Tagliacozzo, L’Aquila, Italia
NAZIONALITÀ Italia
SEGNO ZODIACALE gemelli ascendente scorpione

DATI FISICI
ALTEZZA 1,83 cm
ETNIA caucasica
COLORE bianco
OCCHI verde azzurro
CAPELLI neri

DATI PROFESSIONALI
PROFESSIONE avvocato penalista giurista italiano
PSEUDONIMO Avvocato del Diavolo

Da sempre soprannominato l’AVVOCATO DEL DIAVOLO il sexy avvocato Luca Di Carlo nasce il 29 maggio 1976 in Tagliacozzo, L’Aquila, Italia. È del segno zodiacale dei gemelli ascendente scorpione. La madre Giusy Attili il padre Giovanni Di Carlo.
Si laurea in legge in Roma nell’Università “La Sapienza” e giovanissimo diventa avvocato penalista giurista. Fa pratica forense presso uno studio legale di periferia. Luca Di Carlo con la fama di playboy ribelle ha una vita fatta di eccessi, trasgressioni, corse in auto e donne. In una citazione Luca Di Carlo “l’avvocato della strada” dice: << I pugili migliori sono quelli che vengono dalla strada così come gli avvocati >>.

È presente nel mondo in programmi televisivi di vario genere e in giornali quotidiani, settimanali e mensili, anche di cronaca rosa nelle vesti di playboy. Luca Di Carlo è “l’avvocato più pagato”, come risulta dagli accertamenti delle agenzie fiscali d’oltre oceano fatto insieme all’attrice Pamela Anderson. Luca Di Carlo è negli eccessi anche in casa del Playboy Hugh Hefner quest’ultimo legato all’agenzia – scuderia marchiata Ilona Staller.

Collegato alle popstar Michael Jackson, Snoop Dog, Rod Stewart ed altri, Luca Di Carlo, l’avvocato re del cinema hard, è anche noto per aver vinto il famoso processo d’interesse pubblico mediatico internazionale dell’ex deputata al Parlamento italiano ed ex pornostar Ilona Staller in arte Cicciolina contro lo scultore americano all’avanguardia Jeff Koons che uniti da matrimonio naufragò dopo due anni e mezzo. Ilona Staller, trasferitasi negli Stati Uniti a New York, ingaggiò una lunga battaglia legale, rapì il figlio minore Ludwig Koons dagli Stati Uniti e lo condusse in Italia. Per questa vicenda fu accesa nei suoi confronti oltre ad un processo penale internazionale per sottrazione e rapimento del figlio minore anche una causa per risarcimento danni morali per padre sofferente, promossa da Jeff Koons, che chiese 6 milioni di dollari.

Ilona Staller incaricò come suo difensore il leggendario avvocato Luca Di Carlo divenuto famoso con lo pseudonimo “Avvocato del Diavolo”, contro l’esercito degli avvocati dell’ex marito artista americano Jeff Koons, ed ha avuto la vittoria nel famoso processo di diritto internazionale penale di Ilona Staller, facendo anche assolvere Ilona Staller dalle accuse di avere impedito all’ex coniuge di incontrare il figlio, e vincendo anche sulla richiesta processuale risarcitoria milionaria promossa da Jeff Koons nel 2008, chiudendo così definitivamente, la storica battaglia legale internazionale del rapimento internazionale del figlio Ludwig Koons dagli Stati Uniti.

Luca Di Carlo posa per Ilona Staller che realizza una serie di opere d’arte in particolare l’opera d’arte “l’angelo e il diavolo” nel quale ha raffigurato la vittoria dei diritti, che ritrae Ilona Staller e l’avvocato Luca Di Carlo suo salvatore. L’opera è stata esposta in Agorà Chelsea New York, U.S.A.. Nel 2009 l’avvocato Luca Di Carlo è nominato difensore da Ilona Staller per fare causa con una richiesta risarcitoria di 30 milioni di euro contro Sky per l’utilizzo illegittimo del personaggio di Cicciolina nella miniserie televisiva “Moana”.

Nel 2013 Luca Di Carlo è nominato difensore dell’azienda di creazione di opere d’arte “Lady Gioconda” contro la popstar Stefani Joanne Angelina Germanotta, in arte Lady Gaga, per la richiesta di 33 milioni di euro di risarcimento, 44 considerate spese legali e altre spese legate negli Stati Uniti. La parcella per Luca Di Carlo è stata stimata in circa 15 milioni di euro. La popstar avrebbe usato per il suo ultimo video musicale l’idea delle immagini e l’opera d’arte del dipinto “Venus” della factory esposto in Agorà Chelsea New York, U.S.A..

Nel 2014 l’avvocato Luca Di Carlo è nominato difensore di Ilona Staller, per un processo da intraprendere negli Stati Uniti, la quale annuncia di chiedere 50 milioni di euro di risarcimento poiché Everybody Hurts la canzone del 1992 dei R.E.M. sarebbe copiata dalla canzone Labbra del 1979 di Ilona Staller. Nel 2014 Ilona Staller subisce un colossale furto in Roma di tutta la sua collezione privata relativa al materiale storico artistico dall’anno 1974 in poi, riguardante Ilona Staller, il personaggio di Cicciolina anche con l’artista americano Jeff Koons, Moana Pozzi e vari altri personaggi, e dà incarico investigativo suppletivo all’avvocato Luca Di Carlo, il materiale rubato potrebbe avere un valore di circa 20 milioni di euro.

Nel 2015 l’avvocato Luca Di Carlo è nominato difensore di Ilona Staller nella procedura contro il Parlamento italiano che ha per oggetto l’indennizzo parlamentare italiano. A seguito di una sentenza americana della Corte Suprema di New York U.S.A., collegata allo statunitense artista Jeff Koons, in Italia è stato avanzato un procedimento di congelamento dell’indennizzo parlamentare dell’ex deputata Ilona Staller.
Poi c’è stato il ribaltone, l’avvocato Luca Di Carlo è riuscito a fare estinguere la procedura originata dalla sentenza della Corte Suprema di New York U.S.A. ragione per la quale ha diffidato la Camera dei Deputati, l’Ufficio della Presidenza della Camera dei Deputati, la Segreteria Generale della Camera dei Deputati ed il Parlamento italiano a restituire l’indennizzo all’ex deputata Ilona Staller.

Nel 2016 l’avvocato Luca Di Carlo è nuovamente nominato difensore di Ilona Staller nella trattativa milionaria per la compravendita del personaggio “Cicciolina” di proprietà della stessa con la famosa società multinazionale Walt Disney Company con sede a Burbank nello Stato della California U.S.A.. Nella proposta di vendita l’avvocato Luca Di Carlo ha previsto l’utilizzo in qualsiasi forma del personaggio nella complessiva somma di 50 milioni di dollari. Lo stesso avvocato ci dice che: “Cicciolina è apparsa nella storia di Paperino portaborse (I TL 1690-S) e apparsa su Topolino nº 1690 del 17 aprile 1988, che narra di Paperino nel mondo della politica, in una vignetta raffigurante il Parlamento di Paperopoli e una giovane donna in abiti succinti, riferimento a Cicciolina e alla sua esperienza parlamentare”.

Si tratta per l’avvocato Luca Di Carlo: “dell’unico riferimento pressoché esplicito al mondo della pornografia mai apparso in un fumetto Walt Disney”. Nel 2016 Luca Di Carlo è nominato difensore di Ilona Staller che ha chiesto 100 milioni di dollari di risarcimento all’ex marito Jeff Koons per lo sfruttamento del personaggio “Cicciolina” che lo stesso artista aveva utilizzato nella realizzazione delle sue opere d’arte esposte anche nei musei di tutto il mondo.

Nel 2017 Luca Di Carlo è nominato difensore di Ilona Staller contro Google Inc.. Nel noto film dal titolo “Cicciolina e il cavallo” che ha invaso l’internet la protagonista non è Ilona Staller in arte Cicciolina per tale non vero riferimento ha dato incarico all’avvocato Luca Di Carlo, a diffidare Google Inc. nella sede di Mountain View in California U.S.A.. Luca Di Carlo: << Ilona Staller è titolare del diritto di proprietà sul famoso personaggio “Cicciolina”, nel motore di ricerca di internet l’associazione di “Cicciolina” con il “cavallo” ha determinato gravissimi pregiudizi trattandosi di un suggerimento di ricerca del tutto infondato contrario al vero … ragion per la quale diffida Google Inc. … a risarcire i danni patrimoniali e non patrimoniali nella somma di 70 milioni di dollari in favore di Ilona Staller>>, dall’altra parte la parcella per Luca Di Carlo è stimata per euro 9 milioni di dollari per un processo tra l’Europa e gli Stati Uniti.

Nell’anno 2012 per le politiche 2013 l’avvocato Luca Di Carlo e l’ex deputata al parlamento italiano Ilona Staller costituiscono un nuovo “partito dell’amore” e fondano ufficialmente il partito D.N.A. ”Democrazia Natura Amore” e concorrono alle elezioni politiche del 24/25 febbraio 2013 e per la prima volta nella storia dei partiti il partito D.N.A. ha due presidenti. Il partito D.N.A. è tutt’ora attivo. L’atto costitutivo del partito D.N.A. è del 27.09.2012 N. 89253 di Repertorio e N. 25918 di Raccolta con allegato “B” Statuto al Rep. n. 89253/25918 sottoscritto innanzi al notaio in Roma dall’avvocato Luca Di Carlo e Ilona Staller registrato presso il 1^ ufficio delle entrate di Roma il 16.10.2012 al n. 29688/1T. Il contrassegno del partito D.N.A. depositato presso il Ministero dell’Interno per la elezione Camera dei Deputati e Senato della Repubblica elezioni politiche del 24/25 febbraio 2013 è stato riconosciuto come regolare con provvedimento del Ministero dell’Interno del 14.01.2013. Per il Ministero dell’Interno il numero di permesso di accesso è 81, Luca Di Carlo e Elena Anna (Ilona) Staller sono entrambe Presidenti del Partito e del gruppo politico denominato D.N.A. DEMOCRAZIA NATURA AMORE ed il contrassegno viene presentato ed autorizzato per la Camera dei Deputati e per il Senato della Repubblica. Il partito ha sede legale in Roma. Luca Di Carlo e Ilona Staller sottoscrivono innanzi al funzionario dell’Ufficio del Ministero dell’Interno l’11.01.2013. Il simbolo del partito viene depositato presso il Ministero per i beni e le attività culturali il 16.10.2012 e presso il Ministero dello sviluppo economico.

Nel 2016 esce il film “Cicciolina l’Arte dello Scandalo” una vita fatta di battaglie pornografiche, politiche e legali. Nel film la storia di Ilona Staller, prima l’incontro con Riccardo Schicchi “il manager del porno” l’entusiasmo pornografico, poi con Jeff Koons “lo scultore d’avanguardia” di cui è musa ispiratrice, e poi con Luca Di Carlo “l’avvocato del diavolo” il salvatore. I tre consacrano definitivamente Ilona Staller in arte Cicciolina nel ruolo iconico della cultura pop contemporanea. Nel 2017 i media annunciano la partecipazione del playboy Luca Di Carlo tra i naufraghi nell’Honduras nel programma TV l’Isola dei famosi 2017, il reality di Canale 5 in Italia.

Andrea Celeste…La cantante torna con il suo inconfondibile calore

La musica e la voce unica dell’Artista ci abbraccia ancora con le sue infinite emozioni. Sensazioni uniche, come una sera sul mare, mano nella mano con i propri sogni o con il proprio amore vicino, ascoltando assieme le onde musicale di Andrea Celeste.

Calore, che copre il pubblico con il suo grande piumone musicale lasciandolo nudo ai propri sogni, ricordi, amori.

L’affetto del pianoforte, insostituibile amore degli amori.

Rivitazioni uniche, come solo l’artista sa fare. Brani come :”Che cosa c’è; Noi due; Se stasera sono qui; La ballata dell’amore cieco” e molti altri…suoni e parole leggeri come un aquilone colorato.

Unico lo Swing and Blues dell’Artista. Sempre moderno e personale.

Anche il sole lo sa già…che io vengo li da te

Sulla strada davanti a me
c’era il sole che scendeva.
Il ricordo, nel guardarlo,
mi portava dritto a te.
Quelle risa, dentro al parco,
a giocar con le parole.

Questo sole, che brillava,
mi portava ai tuoi capelli:
la sua luce…l’allegria,
il tramonto…la dolcezza.

Scende ancora questo sole
e ritorno ancora a te,
che ti volti con lo sguardo,
perchè sai a cosa penso
e mi vuoi tenere a bada…
…sempre dolce quello sguardo.

Ora è rosso questo sole
e mi bacia con il cielo;
sa che passo per la strada,
per venire li da te.

Lettera di fine anno al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

Dicembre 2014 di Claudio Raccagni

E’ sicuramente doveroso, Presidente Napolitano, che sia Lei sia tutto il suo organico ed il governo stesso ascoltiate il discorso popolare di fine anno, invece di lasciare a noi il Vostro ormai incoerente e lontano dalla gente discorso di fine anno.

Partiamo dalla richiesta principale che il cittadino ha sempre espresso con forza, battendo i pugni sui muri, ma che le vostre orecchie non hanno mai sentito.
Il cittadino ha sempre voluto la riduzione degli stipendi della politica in modo sostanzioso, richiesta che è sempre stata poi presa in carico dalla politica solo ed esclusivamente per le apparizion in Tv, per aumentare le discussioni televisive stesse e nulla più.

Se il cittadino esige, già da tempo, che la cosa numero uno da fare, da parte di un governo sia quella di tagliare gli stipendi parlamentari in modo sostanzioso:…perchè non è mai stata effettuata? Eppure è la richiesta del popolo!
Se il cittadino vuole che chi gestisce la Nazione debba essere l’elite(quasi) del cittadino stesso, ed esige cosi liste pulite…com’è possibile che si permettano liste contenenti ancora persone con un minimo di condanna? Ma soprattutto che i rabaltoni politici (i governi non votati) siano pieni di gente ambigua?

Com’è possibile che il potere di un Capo dello Stato permetta non solo l’instaurazione  di un governo non votato, ma addirittura di tre governi consecutivi, senza che siano passati dalla votazione popolare?

Se il cittadino esige la pulizia politica, e l’ha sempre detto, com’è possibile che il Capo dello Stato intervenga solo per dire:” Le parti litigiose facciano la pace e che ci sia più dialogo?”
Ma allora si evita apposta di ascoltare quello che dice il popolo?
Il popolo vive come una vergogna le liste sporche. Il Capo dello Stato, portavoce del popolo, invece no. I parlamentari no.
Sono tutti vecchi amici e non possono litigare.

Tenendo presente ancora la forte richiesta dei cittadini di eliminare le cariche di Senatore a Vita:… che senso ha che il Capo dello Stato non ascolti queste richieste e che rimandi le nuove richieste di nomina al suo successore o che addirittura ne nomini personalmente due consecutivamente?

Se il Presidente della Repubblica, è il portavoce dell’Italia, del suo popolo, che senso ha che mai abbia alzato la voce sulle puttanate della politica dei governi italiani? Evitiamo le frasi fatte, di cui poi sono stato diretto interlocutore della segreteria del Presidente della Repubblica, con cui, a risposta di una mia lettera in cui esponevo il malessere crescente del popolo italiano, mi si rispondeva che “…”l’elezione di un governo è dato dalla democratica azione dei cittadini, che votano lo stesso”. Si?E siamo già alla terza legislatura falsa sostenuta dal Capo dello Stato stesso?

Ma davvero non ci si rende conto che il cittadino vota una persona, la quale, poi, se cambia le alleanze di governo o se introduce un governo di tecnici, transitorio, non è proprio volontà popolare? Se più componenti di un Governo rubano, lo stesso Governo non è più, quasi, legittimato ad esistere. Ma la dura ripresa del Capo dello Stato a questi componenti…non è doverosa? Dov’è mai stata?

Ma davvero non ci si rende conto che il cittadino se vede che l’Italia diventa figura puttanesca nel mondo non chieda al suo portavoce primo, il Capo dello Stato, di intervenire con richiami netti, anche urlati, verso queste “puttanate”?
Verso i politici che abusano del loro potere per affari propri, screditando appunto una nazione intera?

Non è mio dovere parlare o scrivere, ora, in modo gentile, perchè è invece doveroso far capire come lo Stato, tutto, sia davvero fuori la realtà della nostra società.
Se il cittadino urla contro dei parlamentari che hanno rubato o fanno azioni immorali o indecenti, urla in modo doveroso, perchè il parlamentare influisce sulle decisioni che la politica approva, per dirigere il suo comune, la sua provincia, lo Stato stesso. Cioè il parlamentare influisce in modo netto sulle decisioni che…..decidono per il popolo.
Ma il Presidente della Repubblica e i Parlamentari vedono queste urla, il malessere popolare, come piccolo terrorismo anti-politica.

Parliamoci chiaro Presidente Napolitano, Parlamentari tutti:….la gente che è morta di depressione per la crisi o perchè schiacciata dai debiti e dalle diavolerie della concussione  politica, questa gente ha accanto ora altra gente a cui non è lontano il pensare che siate voi a dover morire. E se stiamo con i piedi per terra, sappiamo benissimo che non hanno torto.

Il Capo dello Stato non può smentire che il suo appoggio o mancato richiamo ai parlamentari, in modo netto e chiaro in questi anni sia stato un appoggio alla figura dei governi stessi e del loro operato. Non un minimo discorso alla pulizia morale. Non un minimo discorso al far rispettare le richieste prime del cittadino. Le richieste che già abbiamo elencato.

Concorso in reato. Ecco cosa vede il cittadino. Un Capo dello Stato che non ha fatto il suo lavoro, ma che è colpevole di “Silenzio assenso”.
L’Italiano ha visto negli ultimi vent’anni la Mafia napoletana diventare l’andrangheta milanese, tutto svelto, senza controllo.to in meno di 10 anni cadere il suo capitale; aumentare le spese; avendo come contropartita un aumento di abuso di potere politico; di agevolazioni politiche illegali, di regalerie e furti politici continui. Leggi ad-personam contrarie al volere popolare. Diminuzione delle forze dell’ordine e della moralità politica. Ma qui entriamo nello specifico e ci sarà tempo per un programma che sia molto diverso dal vostro.

Se chiediamo ad un italiano cosa pensa dei mafiosi, la maggior parte si spinge fino a chiederne la pena di morte.
Se chiediamo ad un italiano cosa pensa degli stupri di gruppo, alle violenze al limite delle torture, la maggior parte si spinge a chiederne la pena di morte.
Perchè un politico che supera il limite della legge guadagnando sulla morte della sua nazione non dovrebbe avere la stessa risposta popolare?

Se chiediamo alle famiglie italiane, cosa farebbero alla politica che ha rubato soldi alla cassa dello Stato, portando famiglie al lastrico o cittadini a togliersi la vita, mentre semplici politici continuavano successivamente a rubare, dietro la conoscenza di molti loro colleghi, ecco che il cittadino non è esente dalla volontà, anche provocatoria, di volerne la pena di morte.

Se però giriamo questa affermazione alla politica, la politica grida all’attacco terroristico, dell’azione criminale gratuita nei suoi confronti. Grida pubblicamente all’attacco allo Stato e usa le forze dell’ordine per zittire chi apre troppo la bocca. Il cittadino diventa terrorista.
Ecco che si evidenzia qui, in modo molto forte, il distacco tra la realtà popolare e la visione politica.

Il Capo dello Stato non può esimersi dalle sue responsabilità di non aver rappresentato il popolo, come lo stesso popolo chiedeva…CHIEDE… di fare.
Com’è possibile che tutta l’Italia sia diventata libertina e giocosa con l’abuso di potere al limite del surreale, senza che il Capo dello Stato abbia dato voce alle grida del suo popolo?

Decenni. Decenni in cui l’Italia è divenuta povera puttana, tra le puttane. Povera, senza soldi, costretta a prostituirsi quasi, mentre la sua figura mondiale è quella della Puttana e basta.
Da rinnegare ciò? Non è vero? I sorrisi all’estero erano solo un ridicolo momento di due politici malati?

Mai, mai si è vista una scena cosi nel mondo delle riunioni internazionali. Scena che evidenziava l’assurdità della figura italiana, che si andava sempre più alimentando. Ma anche in quel caso il politico italiano alzò gli scudi a favore nostro. Ma il Capo dello Stato interveni forse a tirare le orecchi a chi di noi doveroso tirarle?  Cioè ai politici che quella figura l’aveva costruita e la portavano avanti? No!
L’altezzosità dei governanti fu quella di pararsi il culo, ma nessuno di loro fece autocritica…….in fondo erano e sono tutti uguali.

Come può davvero vivere nella realtà la politica attuale e il suo Presidente primo, quando non è in loro nemmeno l’immagine reale di un ragazzo che regala 10 euro alla propria madre e lei piange, tanto ne ha bisogno?! Immagine lontana da chi vive la vita scortato dalla mattina alla sera.
Chiedetevi alcune cose, Presidente Napolitano, onorevoli tutti:  ma com’è che è anni che chiediamo di eliminare i senatori a vita, proprio per eliminare delle spese inutili, ed invece solo l’anno scorso ne sono stati nominati due addirittura?
Ma com’è che abbiamo sempre chiesto l’adeguamento delle pensioni parlamentari a quelle di un cittadino benestante, ed invece che diminuirle si adeguano anno con anno con l’inflazione?

Ma perché si sventola sempre la voglia di eliminare i privilegi ai parlamentari, per venire incontro alle casse dello Stato, quando invece sono  invariati da anni? Non solo, ma anche gli ex-parlamentari usufruiscono addirittura ancora della scorta.
Come mai il cittadino ha sempre chiesto di licenziare dalle cariche politiche gli assenteisti mentre voi lasciate ancora in essere il gettone di presenza? Cioè un parlamentare o un uomo politico ha uno stipendio anche se è assenteista, mentre se si presenta al lavoro aumenta pure lo stipendio? I cittadini mai e poi mai hanno votato questa cosa ed il cittadino stesso non ne usufruisce.

Com’è che sbandierate sempre la trasparenza degli appalti e un controllo sui costi, quando continuate a tenere allegramente a galla il cosiddetto “Appalto monopolizzato”? Cioè una volta che il cliente ha vinto l’appalto può far lievitare i costi come vuole, senza un tetto di spesa concordato.

Come mai continuate a dire che fate quello che vogliamo noi, quando è già il terzo Governo che si instaura senza essere stato votato da noi cittadini? E sottolineo che la Segreteria del Presidente della Repubblica mi ha informato delle parole del Presidente stesso e cioè che un Governo è regolarmente eletto dai cittadini. Strano però. Mi sfugge qualcosa.
Perché propagandate sempre la lotta all’abuso edilizio, per la tutela dell’ambiente, ma nella norma rincorrete invece il condono edilizio?
Cioè: invece che smantellare l’abuso è meglio guadagnare?
 
Onorevole Governo, capisco che ci giochiate molto sul problema immigrazione, ma com’è che che la maggior parte dei cittadini italiani, dopo anni di crisi economica, ha sempre chiesto di chiudere, in parte, le porte agli stranieri e voi invece avete aperto un “Mare ….Vostrum”?
 
Vostrum Vostrum, perchè è tutta cosa vostra. E non solo, ma addirittura esiste ancora la legge Amato 380 che elargisce pensioni anche ai familiari degli extracomunitari. E poi cos’è la vecchia storia che chi commetteva reato veniva rimpatriato? Tutte promesse, slogan.
Ma com’è che la canzoncina del sovraffollamento delle carceri la indirizzate a varie immunità o grazie, svuota carceri, quando basterebbe aumentare le carceri o instituire dei riformatori? Il cittadino ha sempre chiesto giustizia contro i delinquenti. Ha chiesto carceri per loro, non il contrario.
Perché sa, onorevole Governo, che se i delinquenti escono di prigione, sono i cittadini normali che si devono chiudere in casa.
Tante immagini irreali, per voi, ma realtà vera per noi.

L’immagine reale di chi per non chiedere soldi in casa,perchè soldi non ce ne sono, cerca di aiutare la famiglia stessa, mangiando pane e lenticchie per tre giorni di fila. Questa è la realtà.
Facciamo un piccolo piano di quelle cose che il cittadino chiede rispetto alle vostre grandi proposte delle “100 COSE DA FARE IN UN MESE” o “LE COSE URGENTI DA FARE ENTRO IL 2017”. Presidente Napolitano, la sua voce è zitta, come chi è colpevole e non può parlare, mentre il Governo è colpevole e gioca sui numeri.
Ecco cosa dovrebbe gridare un Capo dello Stato al Governo della nazione:…quello che lei non fa!!!

Adeguare le pensioni parlamentari alle normali pensioni cittadine in termini di anni di servizio. Retroattiva all’ultimo governo regolarmente eletto dai cittadini.
Eliminazione delle nomine a senatore a vita, retroattiva all’ultimo governo regolarmente eletto dai cittadini.
Eliminazione di tutti i privilegi dei parlamentari e degli ex-parlamentari.
Eliminazione del gettone di presenza
Eliminazione totale delle scorte agli ex parlamentari e diminuzione delle stesse per quelli in servizio.
Eliminazione degli straordinari, sostituiti invece , all’occorrenza, con doppi contratti part-time, cosi da avere un numero più elevato di operai.
Eliminare i contratti in essere con lo Stato, e sostituirli con contratti ad appalto dove non sia permesso uno sforo del 5-10% sui costi presentati. Garanzie selettive sui lavori.
Eliminazione delle pensioni per i parlamentari non eletti dai cittadini e loro reintegrazione nei conti dello stato, per il tempo della loro permanenza al governo senza essere stati eletti.
Eliminazione dei condoni edilizi. Sanzioni pesanti per chi non si regolarizza.
Eliminazione delle agevolazioni alle cooperative
Istituzione di una banca statale con costi ed interessi adeguati.
Eliminazione dei contributi verso le onlus o fondazioni associazioni varie.
Eliminazione dei finanziamenti all strutture private per la ricerca, ma indirizzarle alle Università italiane libere dalle case farmaceutiche.
Eliminazione art. 388 riguardo le pensioni che diamo ai familiari degli estracomunitari in italia, anche se i familiari sono all’estero e mai stati in italia.
Reimpatrio immediato dei detenuti stranieri.
Blocco immediato del flusso migratorio con l’ausilio delle marina militare ed addebito dei costi all’europa.
Valutazione dell’introduzione dei dazi doganali sui prodotti importati.
Aumento delle imposte del 20% per le ditte che assumono stranieri e non italiani.
Installazione di distributori di benzina Statali.
Aumento dei riformatori, carceri, istituiti come imprese statali in cui far lavorare i detenuti gratuitamente.
Blocco degli aiuti alle grandi imprese se non dopo presentazione di progetti evolutivi atti alla progressione dell’industria italiana.
Ergastolo e lavori obbligatori per i colpevoli di violenze di gruppo, sessuali o di grave efferatezza; per i reati di mafia, camorra e per sfruttamento della prostituzione minorile e riduzione in schiavitù.
Perquisizioni facilitate e senza richiesta autorizzazioni per le forze dell’ordine in quelle regioni in cui la mafia è presente
Vietato l’ingresso in politica, comunale e nazionale, per i cittadini condanati in qualche reato. Escluso per dolo.
Carceri: ogni comune deve avere il suo carcere.
Libere intercettazioni telefoniche a scopo di indagine.
Drastica riduzione dell’introduzione in Italia dei cittadini con religione ritenuta violenta.
Riduzione drastica dei permessi di soggiorno fino al recupero dell’economia italiana e aumento dell’occupazione italiana stessa.
Inserimento del reato contro la democrazia per i “pianisti” del parlamento e loro espulsione da tutte le cariche statali.
Annullamento del voto segreto in parlamento.
Espulsione dalle cariche statali per gli onorevoli o senatori che accumulino troppe assenze in parlamento.

Gli uomoni muoiono di dolore e povertà. Muoiono di disattenzione e menefreghismo da parte dello Stato. Muoiono nell’indifferenza. Muoiono…nello Stato.
E se un cittadino chiede la pena di morte per un politico è un terrorista e va arrestato?
Onorevoli, Presidente Napolitano: i sorrisi beffardi della politica, che mangia, che si trucca, che si mostra, che si atteggia, è quello che avete rappresentato voi fin’ora. Non è l’italiano questo  e voi ne siete colpevolmente colpevoli….quindi mi rendo portavoce di molti italiani e vi dico io:
“Presidente Napolitano, Onorevoli: dimettetevi. Il popolo italiano vi ha già condannati!